top of page

Cinque sfide chiave dell'imprenditoria femminile e come superarle

Aggiornamento: 11 lug


Pedina rosa in un labirinto




Indice



Le sfide chiave dell'imprenditoria femminile

Ogni giorno una donna che sceglie di fare impresa in Italia affronta delle sfide che richiedono coraggio, resilienza e una buona dose di creatività per essere superate. 

Confartigianato ha presentato una fotografia illuminante:

siamo all’ultimo posto nell’Ue per il tasso di occupazione, pari al 58,1%, delle donne tra 25 e 49 anni in coppia con figli a carico e il 71,2% dei Neet under 35 è rappresentato da 651mila giovani donne che non studiano, non lavorano e non cercano occupazione. In questi anni di crisi, tra il 2019 e il 2022, il lavoro indipendente femminile è diminuito del 5,8%.

Nonostante questi ostacoli, le donne italiane sono le più intraprendenti d’Europa: il nostro Paese conta infatti 1.469.000 imprenditrici e lavoratrici autonome, il numero maggiore tra i Paesi Ue, con un grado di istruzione superiore ai colleghi maschi: il 41,1% è infatti laureato, una percentuale quasi doppia rispetto al 21,4% degli uomini.


Se vuoi lavorare in proprio e prosperare hai bisogno di sapere e credere che gli ostacoli che incontri non sono insormontabili. Al contrario, possono diventare i punti da cui iniziare il tuo sviluppo personale e professionale, apprendere nuove competenze, rafforzare la tua resilienza e costruire reti di supporto più solide. La capacità di affrontare e superare queste sfide migliora la tua posizione e contribuisce al più ampio movimento verso la parità di genere nel mondo imprenditoriale. Riconoscere e affrontare apertamente queste sfide è il primo passo per trasformarle in opportunità di crescita e successo.

Attraverso l'analisi delle cinque sfide chiave dell'imprenditoria femminile, ti propongo soluzioni pratiche e consigli strategici per navigare con successo in queste acque talvolta turbolente. L'obiettivo è duplice: da un lato, offrirti strumenti immediatamente applicabili per superare gli ostacoli più comuni; dall'altro, ispirarti un senso di comunità e di supporto reciproco tra imprenditrici, ricordando che, anche nei momenti di difficoltà, nessuna è sola.


Gestione del tempo

La gestione del tempo è una sfida cruciale per tutti, ma se sei donna è facile che ti trovi a bilanciare una miriade di responsabilità sia all'interno che all'esterno dell'ambito professionale. Questo equilibrismo costante tra ruoli diversi richiede sia una notevole quantità di energia sia un'abilità superba nel gestire il tuo tempo in modo efficace. La capacità di organizzare, priorizzare e ottimizzare ogni momento della giornata diventa quindi un'arte che hai bisogno di affinare per assicurarti il risultato che vuoi raggiungere sia nel successo della tua attività, sia nel benessere personale e familiare.

Quando si parla di gestione del tempo, il primo pensiero va all'adozione di strumenti di pianificazione e applicazioni. Tali strumenti ti aiutano ad avere una visione chiara delle tue giornate, facilitando la distribuzione delle ore tra impegni professionali e personali in modo equilibrato. Altrettanto importante è imparare l'arte di delegare le attività meno critiche o quelle che richiedono competenze specifiche, permettendoti di concentrarti sulle aree chiave che richiedono la tua attenzione diretta. Imparare a dire "no" a impegni e richieste che non si allineano con i tuoi obiettivi strategici diventa un'abilità preziosa che consente di salvaguardare il tuo tempo per ciò che veramente conta.

Il segreto è che, al di là degli strumenti e delle tecniche, la gestione efficace del tempo richiede un cambiamento di mentalità: riconoscere che ogni impegno preso è una scelta e che ogni scelta ha un impatto sulla tua vita e sul tuo business. La scelta viene sempre fatta. O la fai tu, o la fa qualcun altro per te. Questo approccio consapevole al tempo ti aiuta a creare uno spazio per ciò che è veramente importante, promuovendo la tua crescita professionale e, al tempo stesso, un senso di realizzazione e soddisfazione personale. 


Sindrome dell’impostora

C’è chi dice che “clinicamente” questo disturbo non esista. Io non sono una psicologa, ma lavoro ogni giorno con chi fa impresa e spesso mi è capitato di incontrare persone che dubitano delle proprie capacità e hanno una paura persistente di essere smascherate come "frodi", nonostante esistano evidenze esterne del loro successo. Questo fenomeno è particolarmente prevalente tra le donne imprenditrici e leader, che si trovano spesso a navigare in ambienti altamente competitivi e dominati da figure maschili. La pressione di dover costantemente provare il proprio valore può intensificare questi sentimenti, portando a un circolo vizioso di insicurezza e a volte a decisioni che limitano la crescita personale e aziendale.

Se vuoi contrastare efficacemente la sindrome dell'impostore, anzi, dell’impostora, è essenziale che tu riconosca e celebri i tuoi successi, non importa quanto piccoli possano sembrare. Questo processo ti aiuta a costruire l’autostima e la fiducia nelle tue capacità. È importante, inoltre, che tu sappia valorizzare il tuo percorso unico, accettando che ogni errore che hai commesso non è un segno di fallimento, ma una parte integrante del tuo processo di apprendimento e crescita. In questo contesto, la vulnerabilità diventa un punto di forza, poiché apre la strada all'autenticità e alla connessione umana, elementi chiave per una leadership efficace e inclusiva.

Circondarti di una rete di supporto composta da mentori, colleghe e amiche che riconoscono e valorizzano il tuo contributo può avere un impatto trasformativo. La comunità è in grado di offrire un contrappeso alle voci interne di dubbio ed è anche una fonte preziosa di feedback costruttivo, consigli e incoraggiamento. Avere qualcuno che crede in te e nel tuo valore può rafforzare la tua convinzione nelle tue capacità e aiutarti a navigare le sfide con maggiore sicurezza. 


Equilibrio tra lavoro e vita privata

Quando fai impresa il confine tra lavoro e vita personale può spesso diventare sfumato, portando a una sensazione di essere costantemente sotto pressione e senza il tempo necessario per ricaricare e riconnettersi con se stesse e con i propri cari. Questa sfida dell'equilibrio tra lavoro e vita privata è particolarmente sentita da quelle imprenditrici che si sforzano di eccellere in ogni aspetto della loro vita, cercando di rispettare standard elevati sia nel loro ruolo professionale che in quello familiare e personale.

L'obiettivo di un equilibrio sostenibile è raggiungibile attraverso strategie mirate e una riconsiderazione di ciò che significa veramente "successo".

Stabilisci confini chiari tra lavoro e tempo libero, si tratta di un passo fondamentale per mantenere il tuo equilibrio. Ciò implica sia la definizione di orari di lavoro specifici, sia il saper resistere alla tentazione di controllare continuamente email e messaggi di lavoro al di fuori di questi orari. Inoltre, è essenziale creare spazi dedicati al lavoro e alla vita personale, dove possibile, per aiutare a segnalare al tuo cervello quando è il momento di concentrarsi sul lavoro e quando è il momento di staccare. Questa distinzione ti aiuta a mantenere la mente focalizzata e a ridurre lo stress derivante dalla costante commistione di responsabilità lavorative e personali.

Io ho rinunciato alla stanza per gli ospiti e ho creato uno studio. Quando entro, chiudo la porta e mi concentro. Ho scelto anche di utilizzare un computer fisso invece del portatile perché all’inizio lo avevo sempre con me e ogni luogo della casa era “lavoro”. Un’altra cosa che faccio è mettere in agenda i momenti per me.

Pratiche come la meditazione, lo yoga, o semplicemente dedicare del tempo a passeggiate nella natura, possono aumentare la consapevolezza del momento presente, riducendo lo stress e migliorando la qualità della tua vita.

Infine ricorda un messaggio importante e ripetilo come un mantra: “Fatto è meglio di perfetto!”. Non tutto nella vita può essere perfetto, impara a essere grata per i momenti che vivi, indipendentemente dalle imperfezioni che possono avere.


Accesso al finanziamento

Affrontare la sfida dell'accesso al finanziamento è una delle principali barriere che le donne imprenditrici devono superare per avviare o espandere la propria attività. Nonostante le competenze, l'innovazione e la determinazione, molte trovano difficoltà maggiori rispetto ai loro colleghi maschi nel garantirsi il capitale necessario. Questo ostacolo non deriva soltanto da una storica disparità di genere nel mondo degli affari, ma anche da una rete di supporto finanziario meno accessibile. Tuttavia, preparare un business plan dettagliato e una proposta di valore convincente può servire come solido fondamento per infrangere queste barriere, dimostrando la fattibilità dell'impresa e la sua potenziale redditività ai potenziali investitori.

Esplorare diverse fonti di finanziamento rappresenta un'ulteriore strategia chiave, se sei un’imprenditrice in cerca di capitali. Oltre ai tradizionali prestiti bancari, il panorama finanziario offre oggi molteplici opportunità come il crowdfunding, che permette di sfruttare il supporto della comunità online per raccogliere fondi, e l'angel investing, con investitori privati disposti a scommettere su idee imprenditoriali innovative in cambio di una quota dell'azienda. Inoltre, numerosi programmi e sovvenzioni sono stati specificatamente progettati per sostenere le donne nel business, offrendo finanziamenti, mentorship e risorse di rete essenziali per la crescita e la stabilità dell'impresa.

Ciò che può fare la differenza è partecipare attivamente a eventi di settore e costruire una rete solida di contatti. In questo modo aumenterai la visibilità della tua attività e, di conseguenza, le possibilità di accesso al finanziamento. Attraverso la costruzione delle relazioni puoi trovare potenziali investitori, ma anche stabilire collaborazioni strategiche e ottenere consigli preziosi da chi ha già affrontato e superato simili sfide. La visibilità può inoltre attrarre l'attenzione su di te e sul tuo business, aprendo le porte a nuove opportunità di finanziamento. In questo contesto, l'accesso al capitale diventa più di una questione di numeri: si tratta di creare relazioni e incrementare la tua visibilità, elementi chiave per superare le barriere e realizzare il pieno potenziale della tua attività imprenditoriale.


Costruire credibilità

Le donne spesso si trovano davanti alla sfida di dover dimostrare ripetutamente la propria credibilità. Costruire la tua credibilità non è un percorso semplice o lineare; richiede costanza, determinazione e una strategia chiara. Sottolineare le tue competenze e realizzazioni con fiducia diventa quindi un passo cruciale. Farlo non solo in contesti formali, come incontri di business o presentazioni, ma anche in quelli più informali, contribuisce a creare un'immagine coerente e forte della tua identità professionale.

Il tranello è cadere nello stereotipo del “chi si loda, s’imbroda”. Eppure la domanda che voglio farti è: se non credi tu, in te stessa, perché dovrebbero farlo gli altri?

La partecipazione attiva a conferenze, workshop e altri eventi di settore rappresenta una tattica efficace per accrescere la tua autorità personale e la visibilità della tua impresa. Questi contesti offrono l'opportunità di apprendere, rimanere aggiornata sulle ultime tendenze del mercato e anche di condividere le tue esperienze, conoscenze e successi con un pubblico più ampio. Il networking che ne deriva può aprire porte a collaborazioni, partnership e opportunità di business che altrimenti potrebbero rimanere inesplorate. Inoltre, essere riconosciute come esperte nel proprio campo rafforza la credibilità agli occhi di colleghi, clienti e potenziali investitori.

Infine, la costruzione di un personal brand è fondamentale. Questo processo ha lo scopo di far conoscere i tuoi valori, la tua visione e le tue competenze in ogni aspetto dell'attività imprenditoriale. Una comunicazione chiara, coerente e autentica contribuisce a stabilire un legame di fiducia con il tuo pubblico e rafforza la tua credibilità. 


Conclusioni

Superare le sfide per far crescere la tua attività richiede una serie di qualità: la determinazione è quella più semplice da individuare eppure è necessario anche un approccio olistico che abbracci la ricerca attiva di supporto, mentorship e collaborazione. Questo percorso non è un cammino solitario. Al contrario, l'imprenditoria femminile si configura come un viaggio collettivo, dove la condivisione di esperienze, successi e fallimenti arricchisce non solo le singole partecipanti, ma l'intero ecosistema imprenditoriale. Il supporto reciproco e la solidarietà femminile giocano un ruolo fondamentale nel superamento degli ostacoli, trasformando le sfide individuali in opportunità collettive. In questo contesto, la community di donne imprenditrici diventa una fonte inestimabile di ispirazione, forza e risorse, promuovendo un ambiente in cui l'empowerment femminile è la norma, non l'eccezione.

Il networking strategico diventa più di uno strumento per espandere la tua rete di contatti, ma un mezzo per creare relazioni significative e durature, basate sul rispetto reciproco e sul riconoscimento delle competenze. Perché se da sola vai veloce, insieme si va lontano.

Smettere di vedere concorrenti e riconoscere le persone con cui poter creare alleanze etiche, proficue e reciproche permette di condividere strategie efficaci per affrontare le difficoltà comuni e, al tempo stesso, di celebrare insieme i traguardi raggiunti. Questo senso di appartenenza e comprensione reciproca contribuisce a creare un ambiente stimolante in cui le idee possono fiorire e le innovazioni prendere forma. Insieme, possiamo costruire un futuro più luminoso per chi fa impresa ed anche contribuire al progresso dell'intera società.

Concludendo, è fondamentale ricordare che ogni sfida superata apre nuove strade verso il successo, rafforza la resilienza e potenzia la determinazione. 

Fare impresa è una strada costellata di opportunità se sei disposta a impegnarti, a cercare attivamente supporto e a sostenere le tue colleghe nel percorso. Insieme, possiamo fare la differenza, spianando la strada per le future generazioni di donne imprenditrici e contribuendo a creare un mondo del lavoro più inclusivo ed equo.


Se in questo momento hai difficoltà a superare le tue sfide, scegli di fissare con me la tua sessione gratuita. Insieme, esploreremo le potenzialità della tua attività, analizzeremo le tue sfide attuali e definiremo i passi successivi per realizzare i tuoi obiettivi imprenditoriali. 

Sono entusiasta di poterti aiutare a raggiungere i tuoi obiettivi. 



Banner prenota sessione gratuita



77 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page