Post

Riconosciamoci

In queste settimane ti ho parlato di cambiamento e ti ho aiutato a vederne i diversi aspetti che possono rappresentare un momento di svolta per te e la tua azienda o professione.

La realtà è che se vuoi attrarre i clienti migliori, quelli che ti permettono di guadagnare con un buon margine, hai solo due possibilità:

  1. Lo stai già facendo, allora se vuoi puoi smettere di leggere.
  2. Hai difficoltà a farlo, in questo caso segui il ragionamento che ti propongo.

Pensa all’inizio di una splendida relazione, che tu sia uomo o donna ha poca influenza. I rapporti più forti sono quelli che si basano sul condividere una visione di vita, un approccio che permette di rafforzare, giorno per giorno, ciò che è nato.

In ambito lavorativo è la medesima situazione: perché dovresti costruire una relazione di business con qualcuno di cui condividi poco o nulla la filosofia, il modo di condurre gli affari, il tipo di clienti con cui collabora?

Il nodo che impedisce a tutto di fluire al meglio è che quasi sempre ignori quali siano le domande da porre al tuo partner per comprenderlo meglio e, soprattutto, nemmeno tu ti sei mai dato quelle risposte.

Il nostro ruolo di consulenti parte proprio da qui: aiutarti a riconoscere la tua reale essenza, la connessione con ciò che fai, la visione che ti spinge avanti e quali sono le persone di cui ti vuoi circondare. In seguito, guardare intorno a te e, tra le tue molte relazioni, riconoscere chi ti è simile, chi vuole andare dove tu vuoi andare, chi è mosso dalla tua stessa passione, chi è disponibile a condividere un pezzo di viaggio entusiasmante con te.

Questo è il motivo per cui il nostro percorso annuale si chiama Riconosciamoci, perché solo avendo coscienza di quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza potrai utilizzarli per costruire delle alleanze di successo.

A volte gli imprenditori e i professionisti che ci contattano credono che il nostro compito sia far loro conoscere le persone che gli interessano. Questo può accadere perché la nostra è una rete molto estesa e la mia personale propensione a vedere connessioni tra coloro che conosco permette che ciò avvenga. Si tratta di un “effetto collaterale”: il vero valore nel nostro percorso è raggiungere la consapevolezza di cosa e chi ti fa star bene nel tuo lavoro e come riconoscerlo.

Ti propongo un semplice esercizio: prendi un foglio e inizia a scrivere quanti contatti hai sul cellulare, pensa alla tua casella mail e identifica il numero degli indirizzi che possiedi, poi apri LinkedIn e scrivi il numero delle connessioni, poi fai la stessa cosa con tutti i tuoi social, tenendo conto che alcune persone sono presenti in più di un punto.

In quella lista ci sono sicuramente quelle 4 o 5 persone che rappresentano tutto il business di cui necessiti per i prossimi anni: li conosci già, solo ancora devi riconoscerli.

Se vuoi saperne di più iscriviti qui: http://bit.ly/riconosciamoci_19_05_10. Venerdì 10 maggio potrai partecipare alla sessione mattutina del percorso Riconosciamoci che si terrà all’Hotel Crimea a Torino e iniziare a porre le basi per il tuo nuovo percorso di vita e di lavoro.

Fossi in te mi terrei libero sia tutto il venerdì sia il sabato, se vorrai potrai aderire immediatamente al programma.

Ti aspetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *