Come fare reteMarketing relazionale

Organizzare un evento di networking

La qualità delle tue relazioni passa anche dalla quantità di tempo che trascorri insieme ai tuoi contatti. È vero che ci saranno sempre delle persone che, anche se è passato un secolo dall’ultima volta che le hai viste, è come se fosse ieri. Quando parliamo di una strategia di marketing relazionale è importante essere focalizzati sulla parola strategia: nulla va lasciato al caso nella programmazione altrimenti i risultati mancheranno.

Diventare un punto di riferimento per la tua rete ti aiuta a incrementare sia la tua visibilità sia la tua credibilità perciò organizzare un evento di networking può essere molto produttivo: scegli la taglia giusta per te e per i tuoi contatti. Se è la prima volta che ti cimenti, ti consiglio di optare qualcosa di semplice, soprattutto se organizzi in autonomia, altrimenti puoi rivolgerti a un esperto.

Definisci bene il tema e lo scopo e considera sempre che quella è un’occasione sia per te sia per i tuoi contatti, quindi valuta l’opportunità di aiutare le persone a fare rete tra loro.

Ecco alcuni eventi che puoi organizzare:

  • Festa per Natale/inizio anno/altro momento importante della tua azienda
  • Presentazione di un prodotto/servizio
  • Puro networking

Queste sono le principali categorie. In ogni caso considera che il tuo coinvolgimento deve essere d’impatto quindi prepara una breve presentazione per introdurre sia te sia l’evento.

Uno degli aspetti che puoi considerare è di organizzare l’evento in collaborazione con un partner, in questo caso avete la possibilità sia di fare del co-marketing e quindi ognuno di voi invita i suoi contatti e insieme create l’evento, oppure chiedere a un partner di essere ospite al tuo evento e di dare un contenuto di valore ai tuoi contatti.

Il mio consiglio è di creare un progetto legato agli eventi: definirne magari un paio grandi e alcuni più piccoli. Ho dei clienti che hanno uno studio di architettura e loro organizzano la Colazione da Archisbang, un pranzo tenuto nel loro studio dove hanno anche una cucina, in cui uniscono intorno a un tema persone di diversi interessi e che non si conoscono tra loro. È un piccolo evento eppure può creare grandi relazioni, far nascere progetti interessanti.

Scegli la taglia giusta per te e valuta soprattutto cosa può interessare ai tuoi contatti. Come hai visto più volte ho usato la parola “contatti” invece di “clienti”: gli eventi sono interessanti per i tuoi clienti e possono essere un veicolo per trasformare potenziali clienti, persone che conosci e che ancora non sono tuoi clienti o non sono tuoi partner, in qualcosa di più.

All’inizio prova diverse formule e poi comprendi qual è il format più adatto a te e a chi ti circonda, in questo modo puoi organizzare un sistema replicabile e sarà più semplice per te realizzarlo e, allo stesso tempo, sarà più semplice per gli altri partecipare perché sapranno di cosa si tratta. A me è successo di avere persone che sono state presenti a più eventi e sono diventate mie clienti a distanza di un anno. Se mi fossi scordata di loro e avessi dimenticato di mantenere un contatto, probabilmente mai sarebbero diventate mie clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *