Marketing relazionaleSuccesso

La solitudine imprenditoriale

Nei miei dodici anni di esperienza come consulente di imprenditori e professionisti ho visto di frequente uomini e donne che si sentono soli: si tratta della “solitudine imprenditoriale”.

Il ruolo dell’imprenditore è difficile: ci sono scelte da fare ogni giorno, c’è un mercato che, soprattutto negli ultimi anni, cambia a vista d’occhio, ci sono leggi a cui adeguarsi e tutto questo viene affrontato in solitudine, perché per quanto ci si possa affiancare con manager in gamba, quando si può, la decisione ultima spetta al leader.

A volte si cerca di fare rete con individui della stessa categoria, ordine professionale, eppure è complicato trovare persone con le quali sentirsi in sintonia e con le quali costruire una relazione di sostegno reciproco.

Molti gruppi di scambio referenze permettono di ottenere questo risultato come effetto collaterale, succede infatti che la frequentazione settimanale permetta ad alcune relazioni di crescere e di diventare ancora più importante.

Saper scegliere le persone giuste e con queste essere in grado di creare una piccola comunità di pari può avere un grande valore aggiunto per la tua azienda e per te prima di tutto:

  • Puoi confrontarti sulle difficoltà che incontri e analizzarle con maggiore lucidità.
  • Puoi attingere dalle esperienze altrui.
  • Puoi raccontare i tuoi successi, sapendo che saranno festeggiati, senza giudizio.
  • Puoi condividere idee e innovazioni e trovare dei partner con cui sviluppare ciò che hai pensato.
  • Puoi costruire rapporti solidi di amicizia.

Ti sembra troppo? Ricorda che la qualità della tua vita dipende dalla qualità delle persone di cui ti circondi.

Affinché tutto ciò che ti ho scritto sia possibile è necessario che tu segua un percorso:

  • Identifica le persone che possono avere vantaggio a collaborare con te.
  • Tra queste, scegli coloro con cui ti senti più in sintonia.
  • Scegli massimo una decina di persone.
  • Organizza un primo incontro in cui presentare le persone e la tua idea.
  • Crea un evento ripetitivo perché le relazioni si incrementano solo frequentandosi.

In questo modo potrai creare il tuo gruppo di pari e costruire una comunità di imprenditori e professionisti con cui condividere progetti e successi.

Se hai difficoltà a comprendere come identificare le persone da cui partire, sappi che io ti posso aiutare e che puoi fissare una chiamata conoscitiva per capire come affrontare questo percorso.

L’unico modo per smettere di sentirsi solo, è smettere di essere solo e costruire la tua community.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *