Come fare rete

Come rafforzare le relazioni… con il caffè

Ci sono persone che ti stimano: alcune sono clienti, altre collaborano con te. Molto spesso sei concentrato nel tenere una linea di comunicazione con i tuoi clienti (e se non lo sei, leggi l’articolo della prossima settimana) e dimentichi che esistono coloro che potrebbero parlare di te con i loro clienti in modo semplice sia perché hanno fiducia in te sia perché parlano esattamente con il tipo di clienti che ti interessano. Eppure… capita che spesso se ne scordino.

Un vecchio detto dice “Lontano dagli occhi, lontano dal cuore” e si può adattare perfettamente alle persone con cui collabori saltuariamente. Certo se un cliente chiede specificatamente del servizio che offri, è facile che venga loro in mente di parlare di te, solo che a volte le persone ignorano ciò che gli serve e quindi potrebbero non chiedere.

Quando aiuto i miei clienti a tenere vive le relazioni importanti per il loro business, spesso mi dicono che il tempo è poco per fare tutto eppure si aspettano che gli altri mettano il loro tempo nel creare contatti per qualcuno che… non ha tempo per loro. Comprendi come questo sia un controsenso?

Affinché gli altri si ricordino di te, affinché si spingano a consigliarti ai loro clienti e contatti è importante che tu abbia con loro una relazione viva e vegeta.

Quanti caffè prendi al giorno? E se non bevi caffè adatta il mio ragionamento alla bevanda o al break che preferisci.

Scrivi il nome di 10 persone che rappresentano un ponte naturale verso i tuoi clienti, li riconoscerai perché:

  • Parlano con i tuoi clienti ideali: potrebbero avere una professione o un’azienda complementare alla tua senza essere in concorrenza (commercialista – consulente del lavoro), oppure potrebbero operare in un campo diverso eppure servire il tuo stesso tipo di clienti (se lavori con una fascia di imprenditori benestanti, un negozio di abiti da uomo su misura potrebbe servire lo stesso target).
  • Conoscono molte persone.
  • Amano mettere in contatto le persone: sia per creare una connessione di lavoro, sia per dare vere e proprie referenze.

Poi organizza la tua agenda per far sì di incontrare questi dieci per un caffè almeno una volta al mese. Certo, potresti chiamarli e fare una chiacchierata telefonica e sarebbe meglio di niente, eppure vedersi, parlarsi e aggiornarsi un po’ ha tutta un’altra valenza.

Incontrarvi ti permette di capire meglio come sta la persona, ti aiuta a creare un filo che viene tenuto vivo, ti fa essere più nei suoi pensieri.

Se la tua lista ha dei nomi che sono distanti valuta come agire in quanto solo perché è più complicato non vuol dire che quella relazione debba essere sottovalutata. Magari intervalla un incontro e una chiamata, potresti fare una videochiamata mentre entrambi bevete il caffè.

Crea un rituale tra voi che vi faccia sentire più vicini.

Durante l’incontro chiedi come sta andando il suo business, come potreste aiutarvi a vicenda visto che lavorate con lo stesso tipo di clienti. Qualche volta saranno solo chiacchiere, qualche volta vi verranno delle buone idee, altre volte sarà il momento giusto per creare una connessione. Ricorda sempre che tutto funziona solo se è fatto in entrambe le direzioni, quindi anche tu dovrai avere “vicino al cuore” i tuoi dieci, motivo per cui ecco l’ultima caratteristica importante:

  • La tua lista ideale è composta da persone che fanno professioni diverse tra loro, altrimenti saresti in grande difficoltà nel metterle in contatto con chi conosci in quanto dovresti scegliere e il numero delle occasioni si ridurrebbe.

È un nuovo anno, il momento giusto per creare nuove abitudini che rendano questo il miglior anno di sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *