Gestione del tempoMarketing relazionale

Come è migliorata la qualità della mia vita

(e come potrebbe migliorare la tua).

Io amo leggere e tra i tantissimi libri che ho letto ce ne sono stati due che hanno cambiato profondamente il mio approccio al lavoro e, di conseguenza, la qualità della mia vita.

Il primo di questi è Scappo dalla città di Grazia Cacciola. Lo lessi (e lo regalai) più di cinque anni fa e pensai che vivere in un posto in cui mi piacesse ricavarmi uno spazio per lavorare sarebbe diventato uno dei miei obiettivi. All’epoca abitavo in centro a Torino. Adoravo quella casa, con la ringhiera e un cortile che ti sembrava di essere in paese e non a due passi da via Roma, le stanze una in fila all’altra come le abitazioni d’altri tempi. Allo stesso tempo non potevo pensare di vivere chiusa in quella casa, uscire al mattino per andare in ufficio mi era ancora indispensabile. Poi la vita mi ha portato su questa collina del Monferrato, insieme a mio murisengo4marito e ricordo quel giorno di ottobre in cui, per la prima volta, mi misi a lavorare in cucina. La casa era lontana dall’essere a posto, ma ricordo la sensazione. Quel giorno scrissi a Grazia dicendole che il primo passo era iniziato. Entro qualche mese lasciai il mio ufficio a Torino. Questo fu un momento di attrito con i miei vecchi soci perché loro non compresero la scelta, non capivano come potessi essere presente, senza essere fisicamente lì. Notare che praticamente, pur condividendo gli uffici, ci incontravamo poco. Per essere sicuri di parlarci, ci fissavamo degli appuntamenti, ognuno di noi tre era preso dietro a progetti e spostamenti e l’ufficio non era un punto focale per nessuno di noi.

Il secondo libro che ha cambiato la mia vita è stato 4 ore alla settimana di Timothy (Tim) Ferriss. Lo lessi all’inizio del 2015. Un libro dissacrante, fuori dalle righe, con alcuni suggerimenti borderline e che mai metterei in pratica dall’inizio alla fine. Nello stesso tempo ha un valore incredibile per buttarti fuori dalla tua zona di comfort, per aiutarti a pensare fuori dagli schemi, per farti dire “E se….”.

Da allora sono avvenuti molti cambiamenti e ogni giorno aggiungo un tassello per murisengo2lavorare meno e divertirmi di più: scelgo di fare la parte più piacevole del mio lavoro, quella che mi dà maggiore soddisfazione, quella che mi fa alzare al mattino felice. Si tratta di un percorso che ho potuto affrontare grazie alla convinzione che costruire relazioni sane e durature con persone che hanno a cuore il tuo business sia fondamentale per avere una elevata qualità della vita. Ci sono giorni in cui lavoro di più, ovviamente costruire un’impresa implica impegno, ma farlo dal mio studio, con la possibilità di scendere, andare a mangiare un frutto in cucina, uscire in giardino e giocare con i cani durante una delle mie pause o… anche solo fare una doccia alle 5 del pomeriggio rende tutto più sostenibile. Viaggio molto per lavoro e sapere di avere questo spazio protetto, rende tutto più facile.

Ti ho raccontato una parte della mia storia per alcuni motivi: il primo è condividere con te il tema di questi due bellissimi libri, il secondo è che nessun cambiamento resta impunito. È necessario passare attraverso alcune difficoltà se vuoi evolverti. Potresti incontrare resistenze da chi è intorno a te, sentire persone dire “ma abbiamo sempre fatto così”, “può funzionare lì, noi siamo diversi”.

Il messaggio che ti passo è che non devi lasciare necessariamente il tuo ufficio o cambiare i tuoi soci. Così come c’è una sola pietra indispensabile, la chiave di volta, che regge un intero arco, lasciarti la possibilità di cambiare può fare la differenza. Esci dalle tue abitudini e segui il percorso che ti porta a creare rapporti duraturi, a intessere relazioni anche in luoghi diversi dal tuo ufficio e vedrai che quando la tua qualità della vita migliorerà sarai circondato dalle persone giuste per apprezzarlo.

Libri citati:

Scappo dalla città – Grazia Cacciola

4 ore alla settimana – Timothy (Tim Ferriss)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *