Come fare reteMarketing relazionale

Come mantenere il contatto con i tuoi clienti

Uno degli errori che ho commesso in passato, e che mi accorgo commettono molti imprenditori, è dare per scontati i propri clienti una volta che sono passati da potenziali ad acquisiti.

La maggior parte delle aziende e professioni può avere clienti ricorrenti, cioè persone o aziende che possono acquistare il loro prodotto/servizio più di una volta; quanto volte all’anno dipende ovviamente dall’oggetto di cui parliamo. Se vendi pane, una persona può comprarlo quasi ogni giorno, se vendi case, è possibile che nella sua vita una persona ne acquisti più di una.

Quale che sia il tuo business mantenere una comunicazione con i tuoi clienti è un modo per tenere la relazione viva e lo puoi fare utilizzando diversi metodi, ne ho raccolti alcuni più tradizionali e altri meno:

  • Auguri di buon anno, meglio degli auguri di Natale: viviamo in un mondo multietnico e multiconfessionale, dare per scontato, a meno che tu lo sappia per certo, quale sia la religione di una persona può essere pericoloso (per la vostra relazione).
  • Auguri di buon compleanno: è possibile solo se raccogli questo dato, parlane con chi si occupa della gestione della privacy nella tua azienda.
  • Newsletter: se hai un blog puoi inviare i post mensilmente (come faccio io) oppure scrivere articoli che possano interessare il tuo cliente, puoi anche pensare di coinvolgere altri partner per far comprendere al tuo cliente che puoi essere un punto di riferimento. La tecnologia permette di mandare delle comunicazioni in modo semplice e con un costo contenuto. Evita di abusare di questo strumento e ricorda che molti nemmeno le aprono, quindi controlla chi lo fa e sappi che, in caso contrario, stai mancando nell’obiettivo di tenere viva la relazione.
  • LinkedIn: segui i tuoi clienti, commenta i loro post.
  • Telefonata: una volta al mese con i clienti ideali, quelli che sono esattamente nel tuo target, quelli con cui ti è piaciuto lavorare, quelli che… ne vorresti a pacchi come loro!
  • Incontro: anche in questo caso sono i tuoi clienti ideali, è un’alternativa alla telefonata e dipende dal valore economico del tuo cliente.
  • Festa: che sia di fine anno o di primavera poco importa. Puoi creare un evento per festeggiare i tuoi clienti e metterli in contatto. Questo può diventare un momento di grande impatto e coinvolgente così da invogliare i tuoi clienti a tornare.
  • Whatsapp: esiste anche la versione business, ma anche se hai solo la versione gratuita sono molte le comunicazioni che passano da questo strumento. Un consiglio: evita di fare dei gruppi in cui metti persone che non si conoscono e nemmeno ti hanno autorizzato a farlo. Se vuoi mandare dei messaggi hai due possibilità: creare un messaggio standard, magari scrivendolo su word, poi apri sul pc Whatsapp web e mandi i messaggi uno ad uno correggendo il nome del destinatario. L’altra possibilità è creare delle liste broadcast: riceve il messaggio solo chi ha il tuo numero registrato, in questo caso hai il vantaggio di poter mandare lo stesso testo a 250 persone alla volta.

Come hai visto ti ho dato suggerimenti di diverso tipo: alcuni sono utilizzabili con tutti i clienti, altri con persone selezionate. L’ideale è attivare un mix delle due.

Più sei presente più è facile che la persona decida di acquistare nuovamente o di consigliarti a qualcuno, in entrambi i casi significa avere maggiori possibilità di incrementare il tuo fatturato e mantenere i tuoi clienti vicini a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *