Marketing relazionaleTarget Market

2 attività per vivere bene (al lavoro)

Anni fa era sufficiente alzare la serranda del negozio per lavorare, ora il tuo cliente è accerchiato e ha l’imbarazzo della scelta. Come imprenditore devi essere cosciente che per vivere con soddisfazione del tuo lavoro sono necessarie due attività:

  • Fidelizzare i clienti giusti. Avere clienti giusti che continuano a servirsi da te è un modo salutare di lavorare. Sono persone che ti piacciono, che ti conoscono, con le quali è facile lavorare e che possono darti dei feedback sinceri per aiutarti a migliorare. Possono essere tuoi alleati quando vorrai lanciare un nuovo prodotto o servizio: potrai chiedere loro di testarlo in anteprima. Se riesci a creare una relazione solida saranno i tuoi maggiori sostenitori.
  • Cercare i clienti giusti. Nel caso in cui la tua azienda vada bene, il fatturato sia soddisfacente, i concorrenti siano poco aggressivi, sappi che continuare a cercare i clienti giusti è fondamentale. I motivi sono due: il primo è che anche i migliori chiudono o si reinventano, potrebbe quindi succedere che un cliente fidelizzato decida di smettere di comprare i tuoi prodotti. Il secondo è che hai sicuramente dei clienti che preferireste perdere. Lasciarli andare è sempre difficile quando ci sono i conti da far quadrare, sostituirli invece con un cliente giusto è un doppio guadagno: sarà un cliente più fedele perché potrai costruire una relazione potenziante che lo porterà a sceglierti come fornitore di grande fiducia e affidabilità. Il vero vantaggio sarà che vivrai meglio operando con lui invece che sprecando il tuo tempo con un rompiscatole.

Le ore che dedichi alla tua attività sono molte, trascorrerle in modo positivo e potendo gestire i tuoi affari con persone in sintonia con te, renderanno migliore la qualità della vita tua e dei tuoi dipendenti.

Photo credits: Vincenzo Art Maiorano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *